ARIA

VI EDIZIONE – 20 GENNAIO – 3 GIUGNO 2012

Il 20 gennaio abbiamo inaugurato al Museo Diocesano la sesta edizione dei Colori del sacro, dedicata al tema dell’Aria!

In questa mostra, che sarà aperta fino al 3 giugno 2012, raccontiamo con i colori cos’è la voce del vento, il ritmo del respiro, il sollievo del soffio, la chiamata dello Spirito, e nella sua valenza più simbolica, la forza dell’ispirazione, la dolcezza della musica, la potenza della parola, del Verbo, nel tentativo di portare alla luce attraverso l’arte quel sacro che accomuna anche chi non crede. Come sempre l’iniziativa è aperta a tutte le culture, le fedi, le tradizioni. È per questo motivo che alla rassegna partecipano artisti professionisti provenienti da tutto il mondo.

Abbiamo studiato un progetto didattico molto articolato per le scuole e per i gruppi parrocchiali. Più sotto è possibile scaricare le tracce tematiche che hanno guidato gli illustratori nella creazione delle loro opere: insegnanti ed educatori le possono utilizzare per svolgere in classe il lavoro di preparazione alle visite guidate e ai laboratori didattici.

Infine, a margine della mostra proponiamo un ricco calendario di eventi, dalle letture animate agli spettacoli teatrali, destinati ai bambini e ai ragazzi ma anche alle loro famiglie e agli adulti: esplorate il nostro sito per scoprire quali sorprese vi aspettano!

Roshanak Ahadi, Iran;
Elham Asadi, 
Iran;
Francesca AssirelliItalia;
Monica Auriemma, Italia;
Dolores Avendaño, 
Argentina;
Alain Bailhache, 
Francia;
Maria Battaglia, 
Italia;
Nicoletta Bertelle, 
Italia;
Giuseppe Braghiroli, Italia;
Anna Castagnoli, 
Italia;
Diana Margareta Cepleanu, 
Romania;
Che-ming Chang, Taiwan;
Alessandra Cimatoribus,
 Italia;
Jesús Cisneros Laguna, 
Spagna;
Anna Curti,
Italia;
Alessandra D’Este, 
Italia;
Tommaso D’Incalci, 
Italia;
Clara De Villiers, 
Germania;
Claudia Degliuomini, 
Argentina;
Miguel Ángel Díez, 
Spagna;
María Paula Dufour, 
Argentina;
Silvia Fabris, 
Italia;
Giuliano Ferri, Italia;
Michele Ferri, Italia;
Amrei Fiedler, 
Germania;
Joanna Grochocka, 
Polonia;
Carole Hénaff, 
Spagna;
Elsa Huet, 
Francia;
Roberto Innocenti, 
Italia;
Serena Intilia, 
Italia;
Anna Laura Jacobi, 
Germania;
Marius Jonutis, 
Lituania;
Anzell Jordaan, 
USA;
Shabnam Jourabchi, 
Iran;
Svjetlan Junakovi?, 
Croazia;
Simone Kesting, 
Germania;
Sahar Khorasani, 
Iran;
Sharareh Khosravani, 
Iran;
Mayuko Kuwada, 
Giappone;
Bimba Landmann, 
Italia;
Gémeo Luís, 
Portogallo;
Azadeh Madani, 
Iran;
Reza Maktabi, 
Iran;
Carla Manea, 
Italia;
Benedetta Manfriani, 
Italia;
Giovanni Manna, 
Italia;
Daniela Miotti, Italia;
Eva Montanari, 
Italia;
Valentina Morea, 
Italia;
Junko Nagano, Giappone;
Karim Nasr, 
Iran;
Stefano Nava, 
Italia;
Franziska Neubert, Germania;
Afra Nobahar¸
 Iran;
Homa Nozad, 
Iran;
Bente Olesen Nyström, Danimarca;
Feridun Oral, 
Turchia;
Silvia Paggiarin, Italia;
Arianna Papini, 
Italia;
Andreina Parpajola, 
Italia;
Daria Petrilli, Italia;
Cristina Pieropan
, Italia;
Ilaria Pigaglio, 
Italia;
Miro Pogran, Repubblica Ceca;
Sonia Maria Luce Possentini, 
Italia;
Petra Preželj, Slovenia;
Olga Ptacek, 
Repubblica Ceca;
Riccardo e Margherita, Italia;
Valentina Salmaso, Italia;
Loretta Serofilli, 
Italia;
Lucia Sforza, Italia;
Daša Sim?i?, 
Slovenia;
Masoumeh Sohbati, 
Iran;
Alenka Sottler, Slovenia;
Franki Sparke, 
Australia;
Noh Sung-Bin, 
Korea;
Gerardo Suza? Prone, 
Messico;
Momo Takano, 
Giappone;
Shaun Tan, Australia;
Satoe Tone, 
Giappone;
Felipe Ugalde Alcantara, 
Messico;
Marjan Vafaeian, 
Iran;
Cecilia Varela, 
Argentina;
María Wernicke, Argentina;
Bente Wolke, 
Germania;
Morteza Zahedi, 
Iran;
Št?pán Zav?el, Repubblica Ceca.
Studio Esseci
Via San Mattia, 16
35121 Padova (Pd) – Italia
tel. +39 049663499
info@studioesseci.net
www.studioesseci.net

Ufficio Stampa diocesano
Sara Melchiori
Padova, via Vescovado 16
tel +39 049 8771755
ufficiostampa@diocesipadova.it
www.diocesipadova.it

 

Durante il periodo di apertura della mostra il Museo Diocesano organizza incontri, degustazioni, letture animate, spettacoli teatrali, rivolti ai bambini e alle famiglie ma anche agli adulti.